Rimini. Furto aggravato in esercizio commerciale, arrestato un 37enne con precedenti

Prosegue l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, impiegati quotidianamente in servizi di prossimità finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso della giornata di sabato 19 maggio, i Carabinieri della Stazione di Rimini Porto hanno tratto in arresto in arresto, in flagranza del reato di furto aggravato, G. V. A., 37/enne di nazionalità rumena, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

L’uomo, dopo essere entrate all’interno di un supermercato del quartiere San Giuliano, ha iniziato ad aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali, guardandosi più volte intorno come a volersi accertare di non essere osservato, insospettendo il personale addetto alla sicurezza che, pertanto, decideva di attenzionarlo seguendolo a distanza.

Ed infatti l’uomo, dopo essersi assicurato di trovarsi da solo nella corsia dei prodotti per la cura del corpo, prelevava alcuni oggetti esposti sugli scaffali e li occultava all’interno dei propri pantaloni nonché in un piccolo zainetto.

Recatosi alla cassa, l’uomo pagava una bottiglia di birra e cercava di allontanarsi, venendo però bloccato dal personale addetto alla sicurezza, che nel frattempo avevano contatto il numero di emergenza 112 richiedendo l’intervento di un equipaggio sul posto. Resosi conto di essere stato scoperto, G. V. A. si dava a precipitosa fuga a piedi, venendo inseguito dal personale addetto alla sicurezza e bloccato poco dopo dai militari giunti tempestivamente sul posto. Durante la corsa l’uomo si disfaceva della refurtiva, consistente in 14 confezioni di crema solare. La merce, dal valore complessivo di circa 150 euro, veniva recuperata e restituita all’avente diritto.

L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato condannato alla reclusione di6 mesi e multa di 200 euro con pena sospesa.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza in considerazione del fatto che il fenomeno dei reati contro il patrimonio registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di rassicurare la cittadinanza ed incrementare la percezione di sicurezza.

Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione.

 

 

Compagnia dei Carabinieri di Rimini