Rimini Nord. Oggi il passo ufficiale verso la riqualificazione

Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi firmerà questo pomeriggio la convenzione con il governo per l’assegnazione di un finanziamento di 18 milioni di euro che permetteranno di modificare radicalmente la viabilità della zona di Rimini nord. Gli oltre sei chilometri di lungomare, da Torre Pedrera a Rivabella, diventeranno un cantiere che, nell’arco di un paio di anni, dovrebbero modificare la parte che riguarda la viabilità e il lungomare.

Laddove già esiste una viabilità a doppia corsia (Torre Pedrera e Rivabella) si potrà intervenire da subito sulla parte che riguarda il lungomare. Nelle altre zone (Viserba e Viserbella), l’intervento  ridosso del mare sarà possibile solo dopo la realizzazione della doppia corsia di marcia della strada che costeggia la ferrovia. Saranno realizzati parcheggi a monte della ferrovia sia a Torre Pedrera, dove verranno aumentati gli stalli, che a Viserba dove invece è previsto lo spostamento di quelli già esistenti.

Oltre otto milioni e mezzo per la riqualificazione del lungomare di Torre Pedrera, di quello di Rivabella e parte di quello di Viserba. Altri 5,4 milioni destinati all’allargamento e la prosecuzione dell’asse viario dei viali Domeniconi, Serpieri, Caprara e Mazzini. Sul viale Mazzini sarà realizzato un nuovo sottopasso carrabile e ciclopedonale. 672.000 euro saranno destinati alla realizzazione di nuovi parcheggi e alla riqualificazione di quelli esistenti a Torre Pedrera. Infine, i restanti oltre 3,3 milioni, saranno utilizzati per la sicurezza, le spese tecniche e l’acquisizione delle aree. Questo permetterà di poter realizzare la pedonalizzazione totale dell’area lungomare dove saranno realizzate percorsi pedonali e piste ciclabili a doppio senso di marcia. Una attenzione particolare alla sicurezza. Si provvederà inoltre al rifacimento della pubblica illuminazione e tutti gli accessi al mare saranno dotati di videosorveglianza.

Laddove bisognerà intervenire per il raddoppio della sede stradale, la tempistica prevede che entro il prossimo aprile siano pronti gli esecutivi per poi espletare la gara per i lavori. Questi potrebbero iniziare tra la fine del 2018 e gli inizi dell’anno successivo. La previsione della fine dell’intervento (compreso il sottopasso di via Mazzini, il primo ad essere realizzato), è il 2019.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com