Risorgimento digitale, Bonami: “Covid e l’arte? Meno inaugurazioni ma più ossigeno nei musei”

5 maggio 2020

“Il mondo dell’arte è un mondo di socialità estrema, tra inaugurazioni e happening che non ci saranno a lungo – ha detto Bonami -. Se vogliamo vedere il bicchiere mezzo piano, forse a causa del distanziamento sociale nei musei si potranno rivedere tanti capolavori con un po’ più di ossigeno attorno, senza dover far file o stare dietro a gruppi di persone che si scattano selfie”. La pensa così, Francesco Bonami, critico d’arte, intervistato da Riccardo Luna nel corso del programma live streaming su Repubblica.it “Risorgimento digitale, maestri d’Italia”. Insieme hanno dibattuto sui cambiamenti che il mondo dell’arte contemporanea dovrà affrontare per sopravvivere alla pandemia da Sars-cov-2

 

clip a cura di Francesco Giovannetti

 

 

 

video Risorgimento Digitale



Fonte originale: Leggi ora la fonte