Romagna. Influenza, il picco la prossima settimana

Secondo le previsioni dell’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità, la prossima settimana si raggiungerà il picco dell’influenza stagionale. La regione Emilia-Romagna è tra quelle più colpite, insieme a Piemonte, Toscana, Lazio e Calabria.

Già 15mila romagnoli sono stati interessati da febbre a 39 e mal di gola dall’inizio dell’infezione e in questi giorni circa 8500 sono a letto. Ravenna e Forlì-Cesena contano circa 3mila casi, contro i 2600 della provincia riminese. Gli accessi in ospedale riguardano specialmente le persone più anziane e con complicanze respiratorie e si attende un aumento nel giro di qualche giorno. Come di consueto, sono i più piccoli ad ammalarsi di più: l’incidenza maggiore comprende i bambini da zero a 4 anni, seguiti a ruota dalla fascia 5-14 anni. Stupisce la resistenza al virus degli over65 che, secondo le statistiche, si ammalano meno di tutti. Segno che la campagna vaccinale sta funzionando. I medici dell’igiene pubblica dell’Ausl Romagna fanno sapere che coloro che fanno parte delle categorie a rischio e non l’hanno già fatto, possono ancora vaccinarsi.

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com