Romagna. Nota di Forza Nuova sul Comitato Antifascista di Ravenna

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Forza Nuova Romagna apprende con allarme, dal Cinegiornale Luce della sera e dai numerosi cablogrammi pervenuti alle sezioni locali, che le sorti della guerra sono ancora in bilico. Diffondiamo pertanto il presente Comunicato, che con Romana Puntualità e Fulgida Perizia ci ha telegrafato in data odierna il nostro Ufficio Stampa e Propaganda.

“Le zone infestate dalle bande ribelli dilagano oramai nei punti nevralgici delle nostre province. Un manipolo di ribelli, con alla testa il comandante Michele De Pascale, nome di battaglia “Il Feroce Savianino”, ha preso possesso del Municipio della Città già Capitale dell’Impero di Roma. Colà, nel centro ravennate, bramano, con foga belluina, a costituirsi in “comitato antifascista di Ravenna”, sobillando il popolo a partecipare all’atto sovversivo attraverso la parola d’ordine “la serata è aperta alla cittadinanza”. Sono previsti, secondo la puntuale informativa dell’Ovra, i rinforzi della Brigata “Apericena Solidale” e del Battaglione “CSA Spartaco”.

Pare scongiurato invece, grazie all’azione diversiva, alla romana abnegazione e al fulgido valore della milizia forzanovista, l’intervento della Divisione “ANPI Solarolo”, costretta al ripiegamento dall’avanzata del locale Avamposto pronto ad inaugurare, nelle campagne della provincia, la nuova Casa dei Patrioti, bandiera nera di FN piantata a due passi dalle azioni partigiane”.

p.s. cari “compagni”, fatevene una ragione: il futuro siamo noi. Tenetevi i vostri miti artefatti di un passato che avete manipolato, e tenetevi ben stretti. La risata che vi seppellirà sarà travolgente.

 

 

Ufficio Stampa
Forza Nuova Romagna