San Leo. Via Crucis Sant’Igne-San Leo promossa da Comunione e Liberazione

Via Crucis Sant’Igne-San Leo

promossa da Comunione e Liberazione, guidata dal Vescovo S.E. Andrea Turazzi.

Venerdì Santo, 30 marzo, ore 15.00

Comunione e Liberazione desidera invitare tutta la diocesi di San Marino Montefeltro alla Via Crucis Sant’Igne – San Leo sotto la guida tenera e attenta di Mons. Andrea Turazzi, Vescovo di San Marino – Montefeltro. La Via Crucis si svolgerà nel pomeriggio del venerdì santo con partenza alle 15.00 dal Monastero di Sant’Igne.

Questo gesto – che in diocesi si ripete per la terza volta – nasce con gli inizi del Movimento: don Luigi Giussani ha proposto la Via Crucis – preparata nei minimi dettagli, dalla scelta dei testi ai canti alle musiche da ascoltare guidandola personalmente, finché ha potuto, al Santuario di Caravaggio. Questa proposta è stata poi ripresa da universitari e adulti di CL in varie parti d’Italia e del mondo, dall’Uganda agli Stati Uniti.

S.E. Turazzi ricorda così l’esperienza degli anni scorsi: << (…) Eravamo in tanti, o meglio, eravamo un popolo. Questa la prima impressione. La prevalenza giovanile non ha inibito la partecipazione di adulti e ragazzi. Nessuna ricercatezza, nessun fronzolo barocco, ma una liturgia essenziale e austera, prevalentemente silenziosa. La preghiera è fiorita sui testi impegnativi di don Giussani e di Charles Peguy, una preghiera audace che ti portava dritta al cuore del mistero cristiano: «Non c’è amore più grande di chi dona la sua vita. Davanti apriva inequivocabilmente il cammino una croce di legno e noi dietro, un serpentone silenzioso, uno accanto all’altro, prima attraversando il bosco, poi risalendo la Provinciale. All’arrivo mi è stato chiesto di condividere un frutto della mia preghiera: guardare i piedi di Cristo, i piedi di colui che evangelizza. Sono piedi inchiodati! A dispetto dei miei progetti e dei miei moralismi… Nella Cattedrale il canto di polifonie classiche ha rivestito di bellezza il nostro essere Chiesa oggi su radici di sorprendente vitalità. >>

In questo momento storico, profondamente segnato da un male che sembra inarrestabile, dalla violenza e dalla continua riduzione dell’umano, desideriamo guardare e conoscere quella Presenza che ha dato la vita per noi.

Il ritrovo con le proprie automobili è al parcheggio prima di San Leo sulla sinistra (ex Eliporto)
A partire dalle ore 14.15 le persone saranno accompagnate con pulmini navetta al Monastero di Sant’Igne dove si ascolterà il Requiem di Mozart, in attesa della partenza che avverrà alle ore 15.00
Il gesto prevede cinque stazioni, l’ultima stazione sarà all’ingresso del Duomo di San Leo, dove il gesto si concluderà con l’adorazione della Croce alle ore 17 circa.