SAN MAURO PASCOLI. DENUNCIATI IN 5 PER DANNEGGIAMENTO AGGRAVATO

I CARABINIERI DELLA DIPENDENTE STAZIONE DI SAN MAURO PASCOLI, HANNO DENUNCIATO IN STATO DI LIBERTA’ ALLA COMPETENTE AUTORITÀ GIUDIZIARIA ORDINARIA E MINORILE, B.R., DA POCO MAGGIORENNE, ORIGINARIO DELLA PROVINCIA DI TORINO, L.A., DICIANNOVENNE, RESIDENTE NEL MILANESE, F.A. VENTIDUENNE, ORIGINARIO DI FIRENZE MA RESIDENTE A PRATO, T.A. E B.N., ENTRMBI MINORENNI ORIGINARI DI MILANO, POICHE’ RITENUTI RESPONSABILI, IN CONCORSO TRA LORO, DELLA VIOLAZIONE DI CUI ALL’ ART. 635 C.P., IN RELAZIONE ALL’ART. 625 C. 1 NR. 7 DEL C.P., AL TITOLO “DANNEGGIAMENTO AGGRAVATO”. NELLA NOTTATA TRA IL 26 ED IL 27 LUGLIO , ALL’INTERNO DI UN NOTO BAGNO DI SAN MAURO MARE, HANNO DANNEGGIATO L’ATTREZZATURA DA SPIAGGIA, NELLO SPECIFICO I LETTINI CHE, PER CONSUETUDINE E NECESSITA’, VENGONO ANCHE DI NOTTE LASCIATI ALLA PUBBLICA FEDE, PERPETRANDO AGLI STESSI TAGLI E BRUCIATURE TALI DA DANNEGGIARNE IRREPARABILMENTE LA TELA DI RIVESTIMENTO. APPRESA LA NOTIZIA DEL DANNEGGIAMENTO, ATTRAVERSO LA SEGNALAZIONE DEL PROPRIETARIO DELL’IMPIANTO IN PAROLA, IMMEDIATAMENTE I MILITARI DELLA STAZIONE DI SAN MAURO PASCOLI HANNO PROCRDUTO AD EFFETTUARE UN SOPRALLUOGO SUL POSTO DOVE SI ERA VERIFICATO IL FATTO, ACCERTANDO CHE IL GRUPPO DI RESPONSABILI NON SOLO AVEVA PROCEDUTO AL DANNEGGIOAMENTO DEL PREDETTO MATERIALE, MA AVEVA ANCHE ABBANDONATO SULLA SPIAGGIA DELLE BOTTIGLIE VUOTE DI ALCOLICI, LE QUALI SONO RISULTATE ESSERE STATE ACQUISTATE NEL CORSO DELLA SERATA DEL 26 LUGLIO, ALL’INTERNO DI UN MINIMARKET DELLA MEDESIMA LOCALITA’. PROPRIO ATTRAVERSO L’ACQUISIZIONE E LA VISIONE DELLE IMMAGINI ESTRAPOLATE DAL SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA DI QUESTA ATTIVITA’ COMMERCIALE, GLI OPERANTI SONO RIUSCITI A DARE UN VOLTO AL GRUPPO DEI CINQUE RAGAZZI, IMMORTALATI NEL MENTRE EFFETTUAVANO L’ACQUISTO IN PAROLA. SUCCESSIVO APPROFONDIMENTO INVESTIGATIVO, RAPIDAMENTE ESEGUITO PRESSO TALUNE STRUTTURE RICETTIVE DEL POSTO, HANNO PERMESSO L’INDIVIDUAZIONE E LA COMPLETA IDENTIFICAZIONE DEI RESPONSABILI, ALLOGGIATI PRESSO UN CAMPING DI SAN MAURO MARE. COSI’ INDIVIDUATI, I PREFATI SONO STATI CONTATTATI E FORMALMENTE IDENTIFICATI DAL PERSONALE OPERANTE, CHE HA PROCEDUTO, ALL’ESITO, A DEFERIRLI IN STATO DI LIBERTA’ PER I SUDDETTI REATI, INFORMANDONE LE AUTORITA’ GIUDIZIARIE COMPETENTI.



Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com