San Piero in Bagno. Istituzione del “Bonus Nascite” a sostegno delle famiglie residenti

Oggetto: istituzione del “Bonus Nascite” a sostegno delle famiglie residenti .

 

La Giunta del Comune di Bagno di Romagna ha deliberato venerdì scorso l’istituzione di un “Bonus Nascite”, quale sostegno economico alle famiglie residenti.

 

Il Bonus Nascite è infatti un contributo economico pari ad € 200,00 che viene riconosciuto per ogni nuovo nato e per ogni nuovo adottato da famiglie residenti nel Comune di Bagno di Romagna, che viene erogato dal Comune mediante il caricamento della relativa somma mediante card o app del circuito di commercio locale “La Vantaggiosa”.

 

Si tratta di una misura sociale che abbiamo voluto istituire per riconoscere un segnale di aiuto e vicinanza alle famiglie residenti e che intende perseguire varie finalità – spiega il Sindaco Marco Baccini: in primo luogo, dare un aiuto ai genitori ad affrontare quei compiti di cura e soddisfacimento delle esigenze primarie correlate alla nascita e/o adozione di un figlio ed inoltre premiare la scelta di genitorialità in ambito territoriale locale.

 

Con l’assegnazione del contributo tramite card o app del circuito “La Vantaggiosa”, poi – spiega il Sindaco – abbiamo voluto garantire che le somme vengano riversate nelle aziende locali, incentivando quel circolo virtuoso che sta già alimentando bene l’economia dei nostri esercizi.

 

Le modalità di accesso al “Bonus Nascite” sono state condivise con le Associazioni sindacali e sul sito del Comune è consultabile il disciplinare per l’erogazione del contributo.

 

Il Bonus è concesso per tutti i nati a partire dal 1.01.2021 ed è possibile fare richiesta entro 12 mesi dalla nascita del figlio/a o dal provvedimento di adozione (in questo caso per bambini/e fino a 5 anni di età), a condizione che il nato/a sia stato iscritto all’anagrafe del Comune di Bagno di Romagna

 

Tra le condizioni previste dal Disciplinare è richiesto che almeno uno dei genitori del medesimo nucleo famigliare deve essere residente nel Comune di Bagno di Romagna da almeno 3 anni, un ISEE in corso di validità inferiore ad € 25.000,00 e la regolarità con i pagamenti delle imposte comunali.

 

Le domande devono essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal Comune, distribuiti presso lo Sportello Facile e pubblicati sul sito internet del Comune.

 

L’erogazione del bonus avverrà entro il 30 giugno per le domande presentate entro il primo semestre ed entro il 31 dicembre per le domande presentate nel secondo semestre.

 

Il bonus di cui al presente regolamento è cumulabile con ogni altro beneficio pubblico per il sostegno alla natalità.

 

Il problema del calo demografico sta riguardando ormai non solo i territori montani e periferici, che risentono prima e di più dello spopolamento, ma è un tema che investe l’Italia e l’Europa, in cui il calo delle nascite è arrivato a livelli storici del periodo post Chernobyl – commenta Marco Baccini.

 

Con questo provvedimento non intendiamo sicuramente invertire un trend, per il quale servono politiche strutturali di ben più ampio livello, ma vogliamo dare un segnale alle nostre famiglie come segno di attenzione dell’Amministrazione per un sostegno e per infondere fiducia alle nostre famiglie, che auspichiamo possa avere un effetto positivo.