Savignano sul Rubicone. Addio a moduli e faldoni, le pratiche edilizie si inoltrano online

Lo sportello unico per l’edilizia privata del Comune di Savignano dice addio a faldoni e pratiche cartacee. Step fondamentale del processo di informatizzazione, in svolgimento in questi giorni, è il passaggio a Suaper, il software regionale che consente l’avvio e la gestione delle pratiche edilizie online tramite autenticazione digitale

I professionisti inoltreranno così online istanze e comunicazioni per la realizzazione di un intervento, dalle fasi iniziali alla sua conclusione, facendo sì inoltre che il gestionale faccia anche da archivio delle pratiche già concluse. Oltre ad agevolare i tecnici nella loro quotidianità professionale, sgravandoli dall’incombenza di recarsi fisicamente negli uffici comunali, il sistema limiterà anche gli errori guidando passo per passo all’inserimento dei dati, garantendone così correttezza e congruità “promuovendo – spiega l’assessore all’Edilizia privata Stefania Morara – anche la trasparenza delle procedure e garantendo risparmi nei costi sia per l’ente che per i professionisti”.

L’amministrazione ha quindi convocato, mercoledì 7 febbraio, un primo incontro formativo per architetti, ingegneri e geometri del territorio, avvalendosi della collaborazione di Roberta Ravaioli, responsabile Suap del comprensorio cesenate e cocoordinatore dello sviluppo on-line di Imprese Emilia Romagna. A tutti è stato spiegato come presentare le diverse pratiche, che progressivamente andranno inoltrate solo online: dapprima le più semplici come dichiarazioni inizio lavori, proroghe e Cila, poi anche Scia e pratiche più complesse. Aprile sarà il mese della progressiva transizioni al nuovo sistema. L’accesso alla piattaforma avverrà tramite autenticazione digitale con Spid o Federa, accedendo a una “scrivania virtuale” che permetterà di verificare in ogni momento lo stato del proprio procedimento.

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com