SAVIGNANO SUL RUBICONE. CARABINIERI: DENUNCE A TAPPETO PER REATI CONTRO IL PATRIMONIO

Sette denunce è il bilancio dei controlli svolti dai Carabinieri della Compagnia di Cesenatico, finalizzati a contrastare i reati contro il patrimonio.

I militari di Savignano, al termine di accertamenti, hanno denunciato per tentato furto aggravato un quarantasettenne albanese, già noto alle forze dell’ordine, residente a Cesenatico. L’extracomunitario ha tentato di rubare un paio di sandali all’interno di un negozio al centro commerciale “Romagna Shopping Valley”, ma non è riuscito nell’intento per l’immediato arrivo di una pattuglia.

Gli stessi militari hanno denunciato per furto aggravato in concorso un diciottenne, incensurato, nato in Ecuador, residente a Bellaria ed una quattordicenne, incensurata, residente a Gatteo, per aver rubato alcuni capi di abbigliamento per un valore di circa 20 euro in un negozio nel centro commerciale savignanese. La merce è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

I militari di Sogliano, al termine degli accertamenti, hanno denunciato per tentato furto aggravato un’incensurata trentunenne albanese, regolare sul territorio nazionale, per aver tentato di rubare alcuni capi di abbigliamento al centro commerciale. La merce, recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario.

I militari di Cesenatico, infine, al termine di un’attività d’indagine, hanno denunciato in stato di libertà per rapina in concorso un nucleo familiare di nomadi, composto da una madre trentanovenne e due figli, una quattordicenne ed un sedicenne, domiciliati a Rimini, con numerosi precedenti penali. Gli stessi, all’interno di un negozio al “Romagna Shopping Valley”, dopo essersi impossessati di vari capi di abbigliamento per un valore di oltre 100 euro, hanno minacciato una commessa, venendo poi bloccati dagli uomini dell’Arma.

 

Carmela Vigliaroli