Savignano sul Rubicone. Due agenti della Polizia Municipale vittime di un’aggressione, denunciato e ricoverato in psichiatria 31enne con precedenti

Aggrediti giovedì notte a Savignano sul Rubicone alcuni agenti della Polizia Municipale dell’Unione Rubicone-Mare. L’aggressore è un 31enne, con precedenti e residente in zona, che ha tentato di investirli con la sua auto.

Secondo la ricostruzione dei vigili, poco dopo la mezzanotte, in seguito allo “stop” per i consueti controlli in via Emilia, l’uomo, alla guida di una Mercedes e accompagnato dal padre, dopo aver mostrato un comportamento definito “molto ostile”, è salito improvvisamente in auto tentando per due volte di investirli salendo sul marciapiede. A conferma del fatto, anche la testimonianza di una pattuglia  in borghese dell’Unità Antidegrado, impegnata in attività di prevenzione ai furti in appartamento che, accortasi della situazione, si è fermata per seguire a distanza gli accadimenti.

I vigili dopo aver prontamente schivato l’auto saltando oltre i paletti metallici di delimitazione del marciapiede, sono stati coadiuvati nell’intervento dagli agenti dell’antidegrado che, in seguito ad una violenta colluttazione, sono riusciti ad ammanettare l’individuo, per il quale si è optato per l’intervento dei sanitari e il successivo ricovero presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Bufalini di Cesena.  Il soggetto è stato denunciato per tentato omicidio plurimo aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Andrà ora valutata la sua capacità di intendere e di volere al momento del fatto e la sussistenza dei requisiti per il mantenimento della patente di guida.

Agli agenti è giunta la solidarietà e la vicinanza di Filippo Giovannini, Sindaco di Savignano e Presidente dell’Unione Rubicone e mare, di Piero Mussoni, Sindaco di Borghi con delega alla polizia municipale, nonché di Gianluca Vincenzi, Sindaco di Gatteo, di Massimo Bulbi, Sindaco di Roncofreddo e di Quintino Sabattini, Sindaco di Sogliano al Rubicone.