Scadenze fiscali sospese, rinvio a settembre. Sul tavolo anche lo stop a cartelle e pagamenti Imu

Rinvio a settembre per i versamenti fiscali delle imprese sospesi da marzo in seguito all’emergenza Covid. Al momento nessuna novità per l’Irpef che potrà comunque essere più leggera grazie alla possibilità di pagare l’acconto sulla base dei redditi effettivamente incassati nel 2020. Un’opzione questa che riguarda tutti i contribuenti. In vista anche uno slittamento per il pagamento della prima rata della nuova Imu.Il rinvio per le partite IvaPer quel che riguarda imprese, professionisti e lavoratori autonomi, il governo sta valutando di spostare a metà settembre il versamento di sospesi da marzo. Come annunciato ieri dal ministro Gualtieri alle parti sociali, infatti, il governo sta lavorando a un’ulteriore proroga di tre mesi, da giugno a settembre, dei versamenti sospesi per i mesi di marzo, aprile e maggio. Il 16 settembre dovrebbe diventare dunque la data più probabile per il pagamento di tutti gli adempimenti tributari sospesi nei mesi di marzo, aprile e maggio.
RepDichiarazioni, scadenze, tasse: ecco come funziona la tregua fiscale

Fonte originale: Leggi ora la fonte