Scuola al via in Puglia, ingressi differenziati e mascherine

(ANSA) – BARI, 24 SET – E’ cominciato ufficialmente in Puglia
l’anno scolastico dopo che la Regione ha deciso di posticipare
l’apertura (così come è accaduto in Abruzzo, Basilicata,
Calabria e Campania) prevista inizialmente per il 14 settembre
in tutta Italia, soprattutto per evitare doppie sanificazioni
nelle scuole sedi di seggi elettorali.
    Le regole che affrontano gli studenti sono rigide: non creare
assembramenti negli spazi antistanti gli ingressi dell’istituto;
indossare la mascherina di protezione, igienizzare le mani e
rispettare la distanza interpersonale di un metro. In molte
scuole superiori l’ingresso delle prime classi è scaglionato di
un quarto d’ora l’una dall’altra; l’uscita di cinque minuti.
    Alcune scuole come il liceo scientifico Scacchi, tra i più
frequentati e nel centro di Bari, ha pubblicato da tempo sul
proprio sito il prospetto e le piantine dell’ubicazione delle
classi per consentire agli alunni di raggiungere in modo celere
e ordinato le rispettive aule. Ad esempio, le 11 prime entrano
da due diversi ingressi in base alla sistemazione delle aule.
    Una volta all’interno gli studenti seguono scale differenti e
una segnaletica di diverso colore (gialla, blu o rossa) che li
porta direttamente in classe. Comunque non per tutti gli alunni
pugliesi quello di oggi sarà il primo giorno di scuola, ma
sicuramente tutti saranno in classe lunedì prossimo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte