Scuola, l’ultimo giorno mancato dei bimbi di quinta: “Che tristezza andare alle medie senza poterci salutare”

“All’inizio è stato bello non andare a scuola. Poi ho capito che non avrei più rivisto i miei compagni di classe, che non avrei potuto salutarli prima di andare in prima media”. Così Emilia, 10 anni, alla vigilia del suo ultimo giorno di scuola alle elementari, vissuto nell’anno della pandemia da coronavirus. Emilia, Viola e Maurizio sono tre dei tantissimi bambini che dovranno rinunciare alla festa di fine anno e a salutare i loro compagni di classe dopo mesi costretti a vivere distanti. La proposta sollevata dalla viceministra all’istruzione Ascani di far tornare i ragazzi in classe per l’ultimo giorno è infatti naufragata lasciando molti bambini nello sconforto. “Ho scritto un tema per il mio migliore amico”, racconta Maurizio, “per dirgli che mi manca tanto e per ricordargli il primo giorno che ci siamo incontrati in prima elementare. Lui andrà in un’altra scuola, non so quando ci rivedremo”.

Di Cristina Pantaleoni



Fonte originale: Leggi ora la fonte