Sequestrata per mafia l’Avr, holding dei rifiuti. Indagata il neo assessore regionale Domenica Catalfamo

Finisce sotto sequestro per mafia e in amministrazione giudiziaria l’Avr, la holding che si occupa della raccolta rifiuti a Reggio Calabria e in altre sei regioni italiane, come di manutenzione e segnaletica su importanti arterie stradali e autostradali. E nel crollo travolge anche 13 persone, tutte indagate a piede libero, fra cui il presidente del cda Claudio Nardecchia e diversi politici e amministratori di tutto l’arco costituzionale dall’attuale assessore regionale Domenica Catalfamo, al vicesindaco e assessore all’Ambiente di Reggio Calabria Armando Neri (Pd),  al consigliere metropolitano di Reggio Calabria, Filippo Quartuccio (Art.1), e a quello più l’ex consigliere regionale Giovanni Nucera (Pd).
repApprofondimento

Fonte originale: Leggi ora la fonte