Sogliano al Rubicone. Fugge dalla Comunità di Borghi, arrestato 19enne “sinti”

I militari della Stazione di Sogliano al Rubicone, al termine degli accertamenti, ha tratto in arresto C.M., diciannovenne, residente nel bolognese e già domiciliato presso la Comunità terapeutica “San Maurizio” sita in Borghi, in regime di affidamento in prova al servizio sociale, celibe, disoccupato, appartenente ad una comunità “sinti”, con numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio, commessi già a partire dal 2013.

La misura restrittiva è stata eseguita in ottemperanza ad ordinanza emessa in data 20.02.2018 dal Tribunale per i minorenni di Bologna – Ufficio di Sorveglianza, in conseguenza della quotidiana attività informativa svolta da quel Comando Stazione presso la comunità, relativamente a soggetti sottoposti a misure alternative detentive, a seguito della quale si apprendeva che il ragazzo consumava abitualmente sostanza stupefacente del tipo “eroina”, in un periodo compreso tra gennaio e febbraio scorsi.

Al termine delle formalità di rito, lo stesso è stato tradotto presso l’Istituto Penale Minorile di Bologna.

 

Comando Compagnia Carabinieri di Cesenatico