“Sono un uomo fortunato, la musica mi ha salvato”

25 giugno 2019

“La fortuna è un oggetto sempre a portata di mano, bisogna aprirle le porte”. Il grande direttore d’orchestra, pianista e compositore Ezio Bosso colpito da una patologia neurodegenerativa presentando i “Carmina Burana” di Carl Orff al Macro di Roma per Senza Filtri, il nuovo canale YouTube del gruppo Gedi,  nel suo personalissimo stile è riuscito a dire molto di sé e a coinvolgere gli spettatori, anche i più inesperti di musica classica.

 

Il maestro ha ringraziato la propria famiglia che nonostante le origini proletarie l’ha avvicinato alla musica, insegnandogli che nessuna estrazione sociale può limitare il “potere salvifico” dell’arte e della cultura.

 

intervista di Giulia Santerini



Fonte originale: Leggi ora la fonte