Sostegno all’affitto: al via le richieste per la concessione di contributi economici

Per sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione (affitto) ad uso abitativo anche in conseguenza dell’emergenza sanitaria causata dal virus COVID-19, nonché per favorire la rinegoziazione delle locazioni esistenti con riduzione dell’importo del canone o con modificazione della tipologia contrattuale, come previsto dal “Fondo regionale pe l’accesso all’abitazione in locazione L.R. n. 24/2001 – art. 38 e 39/2001 – Anno 2020”, l’Unione Valle del Savio concede contributi economici a beneficio di conduttori di alloggi ubicati a Cesena e negli altri Comuni dell’Unione.

Entrambe le linee di intervento sono rivolte a varie tipologie di contratti di locazione disciplinati dalla Legge n. 431/1998:  i contratti a canone libero (art. 2 comma 1), i contratti a canone concordato (art. 2 comma 3), i contratti transitori (art 5). In quest’ultima tipologia rientrano i contratti stipulati per soddisfare le esigenze abitative sia dei lavoratori che degli studenti universitari

Sono previste due linee di intervento:
Linea di intervento 1) Contributi diretti
Linea di intervento 2) Rinegoziazione dei contratti di locazione. 

Linea di Intervento 1) Contributi diretti

Finalità
Sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione ad uso abitativo in conseguenza dell’emergenza sanitaria causata dal virus COVID-19.

Beneficiari:
Possono fare richiesta:
1)  i nuclei famigliari aventi  ISEE  compreso fra  0 e  3.000 euro;
2)  i nuclei famigliari che hanno subito un calo del reddito causato dall’emergenza COVID-19 con un limite di ISEE fino a 35.000 euro.

Entità del contributo:Il contributo è concesso una tantum al locatario, per un importo massimo di € 1.500,00.

Tutti i requisiti e le informazioni ulteriori sono contenute nell’avviso allegato a fondo pagina.   

Linea di Intervento 2) Rinegoziazione contratti di locazione

Finalità
Sono concessi contributi nel caso di rinegoziazione delle locazioni esistenti con riduzione dell’importo del canone di locazione oppure modificazione della tipologia contrattuale, sempre con riduzione dell’importo del canone, inclusa la stipula di nuovi contratti a canone concordato per alloggi sfitti.
Beneficiari:
Possono fare richiesta nuclei famigliari aventi ISEE compreso fra  0 e 30.000 euro.

La rinegoziazione può articolarsi in tre fattispecie:
1) Riduzione dell’importo del canone di locazione libero (art. 2 comma 1) o concordato (art. 2 comma 3) o transitorio (anche studenti) (art.5).
2) Riduzione dell’importo del canone con modifica della tipologia contrattuale da libero (art. 2 comma 1) o transitorio (anche studenti) (art.5) a concordato (art. 2 comma 3).
3) Stipula di nuovo contratto concordato (art. 2 comma 3) per alloggi sfitti. 

Il contributo concesso è erogato una tantum al locatore.
L’entità del contributo varia in base alle diverse casistiche.

Tutti i requisiti e le informazioni ulteriori sono contenute nell’avviso allegato a fondo pagina.

ATTENZIONE!
I contributi di cui alle Linee di Intervento 1) e 2) sono alternativi e non cumulabili.

Modalità di presentazione delle domande

Le domande di accesso al contributo potranno essere presentate a partire dal 25 agosto 2020, fino ad esaurimento  delle risorse disponibili) esclusivamente ONLINE. 

Compilazione previa autenticazione
 mediante utilizzo di una delle seguenti credenziali:
– fedERa (livello alto di affidabilità);
– SPID (https://www.spid.gov.it);
– Carta d’Identità Elettronica-C.I.E. (http://www.comune.cesena.fc.it/servizionline/cie), da smartphone con sistema operativo Android 6.0 e successivi e dotato di interfaccia NFC

Presenta la domanda (con autenticazione)

link di prossima pubblicazione

Compilazione senza autenticazione
Non occorre possedere credenziali, ma al termine della compilazione della domanda, sarà richiesto di:
1. scaricare il modulo di domanda compilato;
2. stamparlo;
3. sottoscriverlo con firma autografa;
4. acquisirlo, con scanner, in un unico file;
5. caricare il file sottoscritto sulla piattaforma;
6. caricare la copia, fronte e retro, di un documento di riconoscimento valido.

Presenta la domanda (senza autenticazione)

link di prossima pubblicazione

Informazioni e assistenza

L’Ufficio Casa del Settore Servizi Sociali è a disposizione per informazioni e chiarimenti ai seguenti numeri telefonici:    
0547/356492 – 356345 – 356834 – 356272, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00.

Lo stesso Ufficio, previo appuntamento da fissare tramite i numeri telefonici sopra indicati, è a disposizione per aiutare i richiedenti nella compilazione della domanda, che verrà effettuata esclusivamente con le modalità sopra indicate. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte