Spadafora: “Sentiero per ripresa campionato serie A sempre più stretto”

ROMA – Il campionato di serie A sembra andare verso lo stop, come l’Olanda, come la Francia. Il presidente federale Gravina non cambia linea e annuncia: “Non firmerò mai la resa, sarebbe la morte del calcio”. Ma significative sono soprattutto le parole del ministro dello sport Vincenzo Spadafora che ha spiegato a La7: “Oggi e domani audizioni fra Figc e la Cts, il comitato tecnico scientifico, sul protocollo medico. Il protocollo della Figc non era sufficiente, ecco perché non abbiamo consentito subito gli allenamenti, il 4 maggio… Ma io vedo un sentiero molto stretto per la ripresa del campionato. C’è incertezza ma l’alternativa all’incertezza è far seguire anche all’Italia la stessa strada di altre Paesi. Io fossi nei presidenti delle società di calcio mi preoccuperei di una ripresa sicura: consiglio al calcio un piano B. Nei prossimi giorni potremmo avere una sorpresa, visto che la Lega si riunisce di nuovo: la maggioranza dei presidenti di A potrebbe chiederci di sospendere tutto. Io fossi al posto loro penserei alla prossima stagione, inutile che i presidenti scrivano al presidente Conte, pressioni inutili, il governo deciderà insieme “.
Serie A

Fonte originale: Leggi ora la fonte