Thailandia: scrive cattive recensioni,rischia 2 anni carcere

(ANSA) – ROMA, 29 SET – Un cittadino americano rischia fino a
due anni di carcere in Thailandia dopo aver pubblicato
recensioni negative su un hotel in cui ha soggiornato. E’ stato
citato in giudizio ai sensi delle severe leggi anti-diffamazione
del paese.
    L’incidente, avvenuto nel resort Sea View sull’isola di Koh
Chang all’inizio di quest’anno, è stato apparentemente innescato
da una discussione sul fatto che l’ospite, Wesley Barnes, che
lavora in Thailandia, volesse portare la sua bottiglia di alcol
durante la cena al ristorante. L’hotel ha riferito che l’uomo ha
provocato “trambusto”, rifiutandosi di pagare una tassa, poi
revocata quando è intervenuto il manager.
    Barnes, successivamente, ha pubblicato diverse recensioni
negative e l’hotel lo ha citato. L’uomo ha passato diverse notti
in carcere e poi è stato rilasciato su cauzione. Se ritenuto
colpevole, rischia fino a due anni di detenzione. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte