Torre Pedrera. Sorpreso dopo aver tentato di rubare su una autovettura: arrestato dai Carabinieri

Nel corso della notte, a Rimini, i Carabinieri della Stazione di Viserba, impiegati nel quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza per il reato di tentato furto aggravato S.O.M., classe 1996, originario della provincia di Reggio Emilia ma da anni residente a Bellaria Igea Marina. L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi penali ed attualmente sottoposto a misura limitativa della libertà personale, dopo aver infranto il finestrino del lato del guidatore di una Opel Astra parcheggiata in località Torre Pedrera, si è introdotto all’interno e, non riuscendo a metterla in funzione, dopo aver ispezionato il vano porta oggetti e portadocumenti alla ricerca di oggetti di valori, ha abbandonato il mezzo allontanatosi a piedi. Inseguito a distanza dal proprietario che dava telefonicamente le indicazioni sulla sua posizione alla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Rimini, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Viserba bloccavano il predone in una via adiacente a quella ove aveva effettuato il tentato furto.

Condotto in caserma, l’uomo non ha potuto fare altro che ammettere quanto contestato. Lo stesso, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di una serie di arnesi idonei allo scasso che sono stati sottoposti a sequestro.

Nella mattinata odierna l’arrestato è stato condotto, per il rito direttissimo, di fronte all’Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’arresto ed applicato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza in considerazione del fatto che il fenomeno dei reati contro il patrimonio registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di rassicurare la cittadinanza ed incrementare la percezione di sicurezza.

Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione.

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubivone.com