‘Una bambina e basta’, Lia Levi sbarca negli Usa

Sarà pubblicato negli Stati Uniti il libro di Lia Levi ‘Una bambina e basta raccontata agli altri bambini e basta’ nell’inverno 2022 per Harper Collins, nella traduzione di Sylvia Notini.
    E’ la versione per ragazzi del libro d’esordio della Levi ‘Una bambina e basta’ uscito nella sua prima edizione da Edizioni e/o oltre 25 anni fa e vincitore del Premio Elsa Morante. Riscritto dall’autrice dopo anni di incontri nelle scuole e decine di migliaia di copie vendute è stato pubblicato con successo a inizio 2020 da HarperCollins Italia, impreziosito dalle illustrazioni di Zosia Dzierzawska, e ora approda oltreoceano.
    “È naturale che la notizia di un progetto per la traduzione di un suo testo sia fonte di autentica gioia per un autore, ma in questo caso c’è stata una valenza in più. Eravamo nel pieno della crisi pandemica che ha sconvolto l’intero globo terrestre.
    Ci sentivamo tutti preoccupati, addolorati e anche smarriti di fronte alle incerte prospettive di uno scenario futuro. Bene, l’idea che in quel momento preciso qualcuno, imperterrito e fiducioso, stesse procedendo verso un programma legato a questo futuro mi è suonato anche come simbolo di resistenza e fiducia nel lavoro che tutti insieme non smetteremo mai di fare” dice Lia Levi, vincitrice del Premio Andersen nel 2005 e del Premio Strega Giovani nel 2018.
    Con parole semplici la scrittrice racconta la sua storia di bambina ebrea nell’Italia fascista. Ha appena finito la prima elementare, quando la mamma le dice che a settembre non potrà più tornare in classe. Mussolini non vuole più i bambini ebrei nelle scuole. I perché nella testa di Lia crescono ogni giorno.
    Perché il papà ha perso il lavoro? Cosa importa a Mussolini se alcuni bambini vanno a scuola e altri no? “Appena un anno fa inauguravamo la nostra linea bambini e ragazzi. Siamo orgogliosi di poter già annunciare la prima acquisizione estera” afferma Sabrina Annoni, direttore Editoriale di HarperCollins Italia.
    “Le storie ambientate durante la Seconda guerra mondiale continuano ad avere grande successo nel mercato editoriale americano, anche se non sono molte le voci italiane su questo tema. Questo libro potrà colmare magnificamente questo vuoto.
    Pensiamo che la penna di Lia Levi sia meravigliosa, chiara, curiosa ed estremamente intelligente” spiega Jill Davis, Executive Editor di HarperCollins USA. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte