Us Open: Djokovic,’mi sento vuoto, servirà da lezione’

(ANSA) – ROMA, 07 SET – “Mi sento triste e vuoto: e’ stato tutto involontario e tutto sbagliato”. Nella notte, dopo quelle sul campo al giudice di linea colpito da una sua pallata, sono arrivate anche le scuse pubbliche di Novak Djokovic. Il n.1 del tennis mondiale, squalificato per quel colpo che ha atterrato una donna seduta dietro di lui, ha postato un lungo messaggio su Instagram. “Devo trasformare tutto questo in una lezione, per crescere come tennista e come persona”.
    “Tutta questa situazione mi ha lasciato davvero triste e vuoto”, scrive Djokovic in un post Instagram corredato dalla foto della sua trisce uscita, a testa bassa, dal campo di Flushing Meadow.
    “Sono subito andato a fondo campo a vedere di persona, e per fortuna l’organizzazione del torneo mi ha rassicurato che la persona, di cui non rivelo il nome per la privacy, stave bene.
    Sono estremamente dispiaciuto di averle causato tanto stress. E’ stato così involontario, cosi’ sbagliato…”.
    “Quanto alla squalifica – prosegue il tennista serbo – devo tornare e lavorare sulla mia delusione, e trasformare tutto questo in una lezione per la mia crescita ed evoluzione come giocatore e come essere umano. Chiedo scusa al torneo @usopen e a tutti gli associati per il mio comportamento. Sono molto grato alla mia squadra e alla mia famiglia per essermi stati di supporto, e ai miei fan per essere sempre al mio fianco. Grazie, e mi dispiace tanto”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte