Viserba. Il sindaco Gnassi rassicura sui progetti di riqualificazione

Si è svolta martedì sera l’assemblea promossa dal circolo del PD di Viserba in cui si è discusso, con il sindaco Gnassi e gli assessori Sadegholvaad, Frisoni e Morolli, dei progetti di riqualificazione, davanti a 250 persone.

Il sindaco Gnassi ha rassicurato sulla concretizzazione del progetto:“Con i fondi FSC (32 milioni di euro) e il bando Periferie (18 milioni di euro) riusciremo finalmente a dare alla zona nord quelle risposte in tema di riorganizzazione della mobilità, di riqualificazione della fascia turistica, di rigenerazione ambientale che attende da decenni. Questo è un treno in corsa che non si fermerà”. Con gli interventi sulla viabilità previsti dai fondi strutturali si interverrà sulla rete viaria per agevolare lo spostamento del traffico a monte della ferrovia. Previsti interventi in serie di fluidificazione del traffico, a partire dalla grande rotatoria sulla Statale all’altezza di via Verenin Grazia”.

Il 18 dicembre il sindaco Gnassi sarà a Roma per firmare con Gentiloni la convenzione che darà a Rimini i 18 milioni di euro per il bando delle Periferie. Poi, entro 60 giorni, dovrà essere elaborato il progetto definitivo, mentre entro i successivi 60 giorni dovrà invece essere pronto il progetto esecutivo. Tutta la progettazione dunque sarà completata in circa quattro mesi dalla sottoscrizione della convenzione. Si conta di aprire i primi cantieri ad autunno 2018 creando 100 nuovi posti auto in un’area in prossimità del polo scolastico, tra piazzale Zavattini e la rotatoria di via Missirini. Saranno incrementati i parcheggi di attestamento a monte della ferrovia. Nella rete di vie compresa tra via Mazzini e il lungomare sarà sperimentata una circolazione a stanze, dando la possibilità della sosta ai residenti con un sistema di stalli dedicati e di carico/scarico merci per le attività. Si punta al fatto che quele vie siano percorse soprattutto dai residenti. Si analizzerà la possibilità di un sottopasso. Si è parlato anche di PSBO: nel 2018 verrà chiuso lo scarico a mare Sortie (quello più grande) che viene dopo la chiusura tra 2016 e 2017 di scarico Spina/Sacramora, Pedrera Grande, Turchetta.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com