VISERBA. ORSOLETO, CONTINUA LA VICENDA “TUODI'”. FUMATA NERA DOPO IL CONFRONTO DI IERI

Roma, 6 luglio, ore 11,00. Finalmente un incontro per i rappresentanti dei dipendenti della catena discount del Gruppo Dico Tuodì, presenti anche nel nostro territorio, e la dirigenza che finora aveva fatto muro nei confronti del personale.

La direzione aziendale si è presentata al confronto senza alcun piano industriale, come aveva invece assicurato in un precedente confronto, volto a tutelare l’occupazione e il mantenimento dei punti vendita. Esiste la volontà di garantire la continuità dell’attività, ma di fatto persiste il momento di crisi anche nella nostra realtà territoriale a causa della mancanza di fornitura delle merci.

Rimane dunque incerto il futuro occupazionale dei 4mila addetti dei 400 negozi della catena, coinvolti loro malgrado dalla pesante situazione debitoria in cui versa la proprietà presente in 16 regioni italiane e che si è manifestata nelle ultime settimane con rifornimenti ridotti al minimo e scaffali ampiamente vuoti anche nei punti vendita riminesi, tra cui quello di Orsoleto.

Così l’incontro tanto atteso che doveva rappresentare una concreta svolta per conoscere il futuro del Gruppo, non ha prodotto risultati concreti come sperato e i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno indetto uno sciopero di 4 ore per domani, sabato 8 luglio.

La prossima svolta potrebbe avvenire il 17 luglio col rientro della merce grazie ad un possibile accordo positivo con i fornitori.

Carmela Vigliaroli