Viserbella. Isola Blu, botta e risposta tra genitori e Amministrazione Comunale

Ancora problemi tra i genitori dei bambini che frequentano il nido e scuola materna Isola Blu di Viserbella e l’Amministrazione Comunale. In una lettera aperta viene chiesta una soluzione definitiva riguardo i gatti randagi e il contagio da tigna verificatosi dall’ottobre 2016. L’ultimo una settimana fa, vittima un operatore. Il giardino con terreno sabbioso, già risultato contaminato, fa da lettiera per i gatti che girano nei dintorni, costringendo i bambini a rimanere chiusi all’interno.

Il Comune aveva promesso lavori alla recinzione esterna per impedire l’accesso ai gatti, ma a pochi giorni dall’inizio sono stati rinviati all’estate. Inoltre i genitori hanno fatto richiesta di un manto erboso sintetico per evitare che i gatti usino la sabbia del giardino come lettiera.

Dal canto suo il Comune di Rimini, in una nota, risponde, sottolineando di aver messo in atto un programma di intervento articolato in più fasi, per risolvere il problema riscontrato: ordinanze sindacali verso la persona responsabile della colonia di felini, per garantire obbligatoriamente il rispetto di corretti comportanti igienico sanitari per gli animali; l’obbligo di potature e sfalci della vegetazione privata circostante; la messa in sicurezza del porticato, per renderlo inaccessibile ai felini.

Il programma sarà completato durante la pausa estiva dell’estate 2018, quando verrà realizzato un nuovo ambiente completamente protetto per gli alunni, con una recinzione speciale. Il Comune spiega inoltre che l’ipotesi del tappeto in sintetico non è ritenuta risolutiva dagli addetti ai lavori.