VISERBELLA. PRONTI A SCIOPERARE I LAVORATORI DI VILLA SALUS

In mobilitazione e pronti allo sciopero i lavoratori di Villa Salus, struttura sanitaria riabilitativa di Viserbella. L’assemblea dei lavoratori all’unanimità hanno rigettato la decisione dei vertici aziendali di applicare il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro ANASTE, sottoscritto il 12 aprile 2017 da organizzazioni sindacali non rappresentative del settore. E’ quanto comunicato in una nota da Fp Cgil, Cisl Fp Romagna e Uil Fpl Rimini.

“Questa scelta – si legge – strappa ai lavoratori diritti come malattia, infortunio, malattia professionale, reperibilità, rol e prevede un aumento dell’orario di lavoro”.

Infine il nuovo Contratto Nazionale di Lavoro ANASTE non riconosce la figura dell’OSS.

Affermano i sindacati, “andare a privare i lavoratori di diritti fondamentali è vergognoso e non tollerabile”.

 

 Carmela Vigliaroli